CONSEGNA GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI
 
Se acquisti entro le 13 verrà spedito oggi
Accedi AccediRegistrati



Password dimenticata?



ACCEDI

email o password non corrette

Il carrello è vuoto

SUBTOTALE
0,00€
Benvenuti nel nostro blog

Come riconoscere l'ansia e combatterla

come-riconoscere-l-ansia-e-combatterla

Per disturbo d'ansia, si intende la sensazione che si ha di essere in pericolo anche quando non esistono i presupposti. La lotta per proteggersi dalla paura porta chi ne è affetto verso un percorso di crescenti difficoltà.

 

 

 

 

 

 

Cosa è l'ansia?

 

L'ansia non è una malattia sconosciuta o incontrollabile che si sviluppa, eredita o si contrae. L'ansia deriva da un certo tipo di comportamento.

Più in particolare, creiamo lo stato fisiologico, psicologico e emotivo di essere ansiosi quando ci comportiamo in modo apprensivo.

L'ansia è il risultato di un comportamento. Ognuno sperimenta un'ansia in qualche misura. E la maggior parte delle persone ha attacchi di panico ad un certo punto della propria vita. Quindi l'ansia non è male. È solo un risultato fisiologico, psicologico ed emotivo di quando ci comportiamo in modo apprensivo che tende a proteggerci.

 

Ad esempio, il dizionario di Webster definisce l'ansia come:

 

• Uno stato di disagio e apprensione, per future incertezze.

 

• Uno stato di apprensione, incertezza e paura derivante da un avvenimento o da una situazione minacciosa realistica o fantasiosa, spesso compromettendo le attività sia fisiche sia psicologiche.

 

La preoccupazione è immaginare il futuro nei suoi aspetti peggiori. In altre parole, immaginare che una situazione o circostanza in futuro possa causare danni a qualcuno o qualcosa per cui si ha interessa.

 

Che cosa provoca ansia?

 

Il comportamento apprensivo, come la preoccupazione, provoca ansia.

L'ansia si trasforma in un disturbo quando essa interferisce con i normali gesti della vita quotidiana.

Quindi, l'ansia non è qualcosa di cui dobbiamo avere paura. È una risposta normale quando crediamo che qualcosa potrebbe danneggiarci. Infatti, avere paura è una parte vitale del meccanismo di sopravvivenza del corpo. Ci spaventiamo quando crediamo che noi, o qualcuno o qualcosa che ci interessa, potrebbe essere in pericolo.

Il problema è che le personalità eccessivamente ansiose percepiscono il pericolo più spesso e in gradi superiori a quelli che non sono ansiosi. È questo comportamento eccessivamente ansioso provoca problemi nelle nostre vite.

Gli effetti negativi dell'ansia acuta o cronica si possono avvertire come una malattia sconosciuta e incontrollabile, c'è molto da fare per affrontare con successo l'ansia. Il problema è che la maggior parte delle persone non capisce l'ansia o non sa come affrontarla.

I disturbi d'ansia appaiono per motivi specifici e hanno ragioni specifiche per cui persistono. Una volta individuati e correttamente affrontati, i disturbi d'ansia, insieme alle loro sensazioni e sintomi, possono essere alleviati.

I disturbi d'ansia persistono solo perché i fattori che li causano non sono correttamente affrontati. È per questo che coloro che prendono farmaci come la loro unica forma di trattamento rimangono in genere a lungo termine sotto terapia, o si ritrovano ad avere continui sintomi ricorrenti  Fino a quando i motivi che creano apprensione vengono correttamente affrontati.

Il modo più efficace per affrontare l'ansia cronica è con la combinazione di buone informazioni sull’auto-controllo, con coaching  e psicoterapia.

 

 

Alcuni suggerimenti per combattere l'ansia

 

Il tuo obiettivo è quello di trovare strumenti che ti aiutino a far fronte all'ansia sia prima che dopo che i sintomi dell’ansia ti avranno raggiunto. Di seguito ti proponiamo i seguenti suggerimenti e strategie per prevenire l'ansia:

 

1. Tira fuori la tua ansia

 

Parlare con un amico fidato è un modo per affrontare l'ansia. Ma c'è qualcosa di meglio che parlare: come urlare in cima ad una montagna sembra un suggerimento strano o stupido ma è un modo per tirare fuori nel modo giusto  “energie negative”  che ti porterà a stare molto meglio.

 

2. Muoviti

 

L'esercizio è probabilmente l'ultima cosa che vuoi fare quando la tua mente è sotto stress. Potresti preoccuparti del dolore post-allenamento e di non poter camminare o sederti per i prossimi due giorni. Oppure la tua mente potrebbe suggerirti che potresti  farti male. Ma in realtà, l'esercizio è una delle migliori soluzioni anti-ansia naturali.

 

3. Riduci le quantità di caffeina

 

Una tazza di caffè o di cioccolata potrebbero aiutarti a sentirti meglio. Ma se la quantità di caffeina che assumi giornalmente è elevata, più di 300mg la tua ansia potrebbe peggiorare. La caffeina dà al sistema nervoso una scossa, che può aumentare i livelli di energia. Ma quando sotto pressione, questa energia nervosa può indurre un attacco di ansia. Ora, l'idea di rinunciare alla tua bevanda preferita ricca in caffeina potrebbe indurre “ansia” mentre leggete questo articolo, ma quello che vi consigliamo è la moderazione!

 

4. Migliora la qualità e la quantità del tuo sonno

 

Molto spesso, vivendo una vita frenetica non si ha il tempo di dormire le ore necessarie per far riposare correttamente l’organismo. Alcuni “stacanovisti”si vantano di aver bisogno soltanto di tre o quattro ore di sonno a notte, come per dire: "Sono più determinato e impegnato degli altri ". Il problema è che l’essere umano non è un robot. Gli esseri umani hanno bisogno di dormire per poter svolgere tutte le loro attività correttamente, quindi, a meno che non non siate alieni, questo vale anche per voi. Sia che si tratti di insonnia o di limitare volutamente le ore di sonno, la privazione cronica del sonno ti rende suscettibile all’ansia. Per tale ragione consigliamo di garantirti dai 7 alle 9 ore di sonno a notte e di cercare di sviluppare una routine in cui di sera non troppo tardi possiate andare a letto e leggere un libro oppure fare qualcosa di rilassante aiutandovi per esempio con degli integratori a base di valeriana. Ricordate che migliore sarà la qualità del sonno più efficiente sarai il giorno successivo.

 

 

             5. Non saltare i pasti

 

Se l'ansia provoca nausea, ovviamente si tenderà ad evitare il cibo. Ma saltare i pasti può peggiorare la sensazione di ansia. Il tuo zucchero nel sangue scende quando non mangi, che causa il rilascio di un ormone dello stress chiamato cortisolo. Il cortisolo può aiutarti ad affrontare meglio le diverse situazioni sotto pressione, ma può anche farti sentire peggio se sei già soggetto ad ansia.

 

Articoli Correlati :

Cos´è il disordine affettivo stagionale?

Come migliorare l’umore in autunno

Lascia un commento su questo articolo

Indirizzo e-mail
Nome e Cognome
Commenti


Commenti

Attenzione: Le opinioni presenti di seguito sono espresse dai clienti Simply Supplements. Simply Supplements non è responsabile delle medesime. Esse non possono, inoltre, essere considerate dei consigli medici.

Lascia un commento per primo
Simply Supplements Facebook
Simply Supplements Twitter
Simply Supplements Instagram
Simply Supplements Pinterest
Simply Supplements Google+
Simply Supplements Blog
Simply Supplements YouTube




© SimplySupplements™ 2018   Tutti i diritti riservati

Show Bottom Menu
Continua a leggere +

payment options
top of page