CONSEGNA GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI
 
Se acquisti entro le 13 verrà spedito oggi
Accedi AccediRegistrati



Password dimenticata?



ACCEDI

email o password non corrette

Il carrello è vuoto

SUBTOTALE
0,00€
Benvenuti nel nostro blog

Cos´è il disordine affettivo stagionale?

cos-e-il-disordine-affettivo-stagionale

Il disordine affettivo stagionale (SAD) è una sorta di depressione che tende a presentarsi (e si ripete) quando in autunno diminuiscono le ore di luce del giorno ma in alcuni individui può verificarsi durante l'estate.

Chi è interessato e perché?

• L'incidenza di disturbi affettivi stagionali aumenta nelle persone che vivono più lontano dall'equatore.

• Anche se non esiste un test diagnostico specifico per il disturbo, poiché è una forma di depressione, i sintomi di questo disturbo sono sovrapponibili a quelli depressivi.

• Il disturbo affettivo stagionale sembra essere il risultato di un'esposizione inadeguata alla luce durante i mesi invernali.

I dettagli di questo problema

Il disordine affettivo stagionale (SAD), formalmente indicato come depressione ricorrente con pattern stagionale, è un tipo di depressione che tende a verificarsi (e ricorre) quando il giorno diventa più breve. Si ritiene che le persone colpite reagiscano negativamente alle diminuzioni della luce solare e alle temperature più fredde. È importante notare che sebbene il disordine affettivo stagionale di solito si presenta in autunno e in inverno ci sono alcune persone che soffrono di questa condizione durante l'estate .

Il disordine affettivo stagionale non è stato riconosciuto per molto tempo come una diagnosi ufficiale. Il termine apparve per la prima volta nel 1985. Il disturbo affettivo stagionale è talvolta chiamato depressione invernale.

L'incidenza del disturbo affettivo stagionale aumenta nelle persone che vivono più lontano dall'equatore. Le statistiche sul disordine affettivo stagionale negli Stati Uniti includono che questo disturbo si verifica nell'1% -10% degli adulti e dipende dalla posizione geografica. Il disordine affettivo stagionale è meno comune nei paesi in cui la neve è molto presente durante il periodo invernale. Il disordine affettivo stagionale è circa quattro volte più comune nelle donne rispetto agli uomini e l'età media delle persone che sviluppano questa malattia è di 23 anni. Persone di tutte le età possono sviluppare disturbi affettivi stagionali.

Quali sono i fattori che provocano questo disturbo?

• Molti fattori, tra cui: pressioni finanziarie e impegni eccessivi, possono causare stress e ansia.
• Le cefalee, l'eccesso di cibo e l'insonnia sono alcune delle possibili conseguenze di un stress gestito male.

• Coloro che soffrono di qualsiasi tipo di ansia, depressione o stress potrebbero rivolgersi ad un supporto esterno come uno psicologo durante questo periodo dell'anno


Quali sono i sintomi del disturbo affettivo stagionale?

Anche se non esiste una prova diagnostica specifica per questo disordine, si intende che, dato che è una forma di depressione, i sintomi della condizione includono stanchezza,  tristezza o un senso di malcontento generale, irritabilità, apatia, problemi di concentrazione , dolori del corpo, la perdita della libido, insonnia, aumento di appetito, con conseguente aumento di peso.
L'isolamento sociale, si verifica anche a volte con disturbo affettivo stagionale estivo. Se la condizione è grave, può essere associata a pensieri di suicidio.
I sintomi del disturbo affettivo stagionale tendono generalmente a iniziare in autunno ogni anno e durano fino alla primavera. I sintomi sono più intensi durante i mesi più scuri. Pertanto, i mesi più comuni per la condizione si verificano a seconda di quanto lontano dall'equatore vive.

Quali sono cause e fattori di rischio per il disturbo affettivo stagionale?

Il disturbo affettivo stagionale sembra svilupparsi da un'esposizione inadeguata alla luce luminosa durante i mesi invernali. Gli studi dimostrano che la luce modifichi le sostanze chimiche nel cervello. Fattori come i livelli elevati di melatonina e bassi  di serotonina nel cervello, nonché livelli bassi di vitamina D nel sangue si trovano associati ad una maggiore incidenza del disturbo affettivo stagionale e ad alcune altre condizioni depressive.


Qual è il trattamento per il disturbo affettivo stagionale?

La normale esposizione alla luce, oltre ad essere la chiave nella prevenzione del disturbo affettivo stagionale, in particolare la luce fluorescente che migliora significativamente la depressione nelle persone con questo disturbo. Il trattamento dovrebbe essere effettuato quotidianamente al mattino e alla sera per ottenere risultati ottimali.
Fare un viaggio durante il periodo invernale verso i tropici, verso paesi caldi e soleggiati può anche essere efficace.

Come già accennato esistono diversi trattamenti per combattere il disturbo affettivo stagionale, tra cui:

• La fototerapia è disponibile sotto forma di cabine luminose utilizzate per circa 30 minuti al giorno. La luce necessaria deve essere di luminosità sufficiente, circa 25 volte più luminosa rispetto a quella normale. La luce non deve essere la luce solare reale. Sembra che sia la quantità, non necessariamente la qualità della luce che conta nella fototerapia del disturbo affettivo stagionale. Gli effetti collaterali più comuni associati alla fototerapia includono irritabilità, insonnia, mal di testa.

• La cronoterapia, che utilizza l'input ambientale per influenzare i bioritmi, è considerato un utile aspetto del trattamento per disturbi affettivi stagionali, nonché per altri tipi di depressione. Questo trattamento utilizza metodi come la privazione del sonno controllata per influenzare in modo positivo le sostanze chimiche cerebrali.
I cambiamenti nello stile di vita possono contribuire a ridurre i sintomi del disturbo affettivo stagionale includono:

•    l'aumento del tempo trascorso all'aperto,
•    l'esercizio fisico
•    il abitudini alimentari che presentano un elevato contenuto di proteine magre, frutta, verdura e carboidrati complessi, diminuendo l'assunzione di zuccheri raffinati e altri carboidrati .

Rimedi che non necessitano il coinvolgimento di un professionista sanitario cioè i  cosiddetti rimedi domestici, includono l'integrazione della vitamina D e l’assunzione di melatonina la sera.

Articoli Correlati:

Le cause dell’insonnia e i rimedi per dormire bene

Lascia un commento su questo articolo

Indirizzo e-mail
Nome e Cognome
Commenti


Commenti

Attenzione: Le opinioni presenti di seguito sono espresse dai clienti Simply Supplements. Simply Supplements non è responsabile delle medesime. Esse non possono, inoltre, essere considerate dei consigli medici.

Lascia un commento per primo
Simply Supplements Facebook
Simply Supplements Twitter
Simply Supplements Instagram
Simply Supplements Pinterest
Simply Supplements Google+
Simply Supplements Blog
Simply Supplements YouTube




© SimplySupplements™ 2018   Tutti i diritti riservati

Show Bottom Menu
Continua a leggere +

payment options
top of page